Benvenuti nel sito ufficiale, di Falchi Nel Monte nato nel 2007 da un'idea di Simone Santarelli per favorire lo studio del Falco Gheppio e la sostenibilità dell'intero territorio del Comune di Montefalco.

EVIDENZA

Comune di Montefalco lascia il progetto Falchi nel Monte. Sono passati dieci anni da quando è partito il progetto Falchi Nel Monte atto a valorizzare e conservare i falchi (Falco Gheppio) ed un vasto di territorio del Comune di Montefalco che verrà poi denominato FNM. Nel tempo sono stati istallati nidi artificiali dell’Associazione Naturalista Artuà For Nature e posizionati sui tralicci di trasmissione di Terna Spa e in alcuni di essi sono state poste telecamere per studiare la nidificazione della specie Falco Gheppio. “La femmina adulta è bordata di scuro nella schiena. A differenza del maschio anche il fascio è marrone e mostra inoltre diverse strisce laterali e un determinato legame finale. Anche la parte inferiore è più scura che nel maschio e mostra una pezzatura più forte. I piccoli assomigliano nel piumaggio alle femmine. Tuttavia le loro ali sembrano più rotonde e più corte che nei gheppi adulti. Inoltre le punte delle loro aperture alari mostrano margini più chiari. Pelle cerata e anello attorno agli occhi, che sono gialli negli uccelli adulti; negli uccelli giovani vanno dall'azzurro al verde giallastro. In entrambi i sessi la coda è arrotondata poiché le penne della coda sono più corte di quelle mediane. Negli uccelli adulti le punte delle ali raggiungono la fine della coda. Le gambe sono giallo chiare, gli artigli sono neri. Come tutti i falconiformi, il gheppio è dotato di 15 vertebre nel collo che gli permettono di girare il capo di 180° e di osservare appollaiati su un albero una preda fino a 220 gradi senza doversi muovere. La corporatura dei gheppi (lunghezza e apertura alare) varia a seconda della sottospecie e del sesso. Nella sottospecie presente in Europa (Falco tinnunculus tinnunculus) i maschi hanno un'apertura alare di 74 cm, le femmine di 78. Il peso degli individui varia parecchio a seconda del sesso. Normalmente un gheppio maschio pesa sui 200 grammi, una femmina 20 grammi in più. Il peso delle femmine varia a seconda del periodo: nel periodo di deposizione delle uova arrivano a pesare anche 300 grammi. Le femmine più pesanti sono normalmente più fortunate nella cura dei piccoli nel nido. "Spirito Santo" Il gheppio è caratterizzato da un volo particolare. Anche i neofiti sono in grado di riconoscere il tipico volo del gheppio. A differenza di altri rapaci, sbatte le ali frequentemente, ma la caratteristica più evidente è il cosiddetto volo a "Spirito Santo", durante il quale si mantiene totalmente fermo in aria, con piccoli battiti delle ali e tenendo la coda aperta a ventaglio, sfruttando il vento per mantenersi stabile e osservare il suolo in cerca di prede.” Il progetto Falchi Nel Monte ideato da Simone Santarelli nel 2007 verrà anche nel 2018 portato avanti esclusivamente dall'Associazione Artuà For Nature